La Danza del Diavolo: esce “La Città d’ossa”

 

Il secondo volume de “La Danza del Diavolo” è da oggi disponibile.

Ambientato alcuni anni dopo i fatti narrati ne “Gli spettri di Torino”, “La Città d’ossa” presenta, tra vecchi e nuovi personaggi, un nuovo protagonista che dovrà far luce su alcuni casi di sparizione apparentemente avulsi tra loro. Durante le sue indagini, si troverà di fronte a una Torino inusuale, tenebrosa e inquietante, popolata da creature misteriose e sinistre.

Come per le precedenti produzioni, il canale di distribuzione a cui mi sono affidato è il portale Lulu.com, il migliore, a mio avviso, per la produzione indipendente, piattaforme italiane comprese. Oltre che sul portale di Lulu, il libro è disponibile su Amazon. Discorso più complicato per le librerie, che forse potranno ordinare delle copie, ma solo su eventuale richiesta diretta e qualora il libraio sia ben disposto. Sebbene esistano piattaforme che assicurino la distribuzione nelle librerie fisiche, ho preferito accantonare la cosa per diversi motivi, uno dei quali è che comunque le librerie non ordinano i libri in print on demand se non su richiesta specifica da parte del cliente, cosa che talvolta non viene neppure accettata dal libraio in questione.

È disponibile anche la versione con entrambi i volumi, Intitolata semplicemente “La Danza del Diavolo”, per chi desiderasse la storia completa in un’unica soluzione.

Sinossi: Il secondo libro de “La Danza del Diavolo”, riprende i fatti narrati nel primo volume: alcuni anni dopo le vicende vissute da Pietro ne “Gli spettri di Torino”, le raccapriccianti scoperte fatte dal protagonista hanno assunto maggior peso. Qualcosa di rivoluzionario sta per avere luogo, e la città pare avvertirlo, risvegliando nuove leggende, svelando ulteriori segreti che porteranno il nuovo protagonista a dover affrontare una forza ben più grande di lui, a sovvertire un ordine dettato da poteri arcani che si muovono sotto la pelle di una metropoli in cui storia e leggende s’intrecciano fino a confondersi.

La Città d’Ossa è un’immensa creatura, fatta di entità che la popolano e le conferiscono una vita oscura, pulsante e segreta, con cui il protagonista si troverà costretto ad aver a che fare. La cornice di Torino, nella sua veste più cupa e anche affascinante, accompagna nuovamente il lettore nell’immaginario di una città pregna di magia e creature spettrali.

Genere: Horror Gotico

Pagine: 158

Rilegatura: Brossura

Editore: Self – publishing

 

Versione cartacea disponibile su:

Questa pubblicazione è frutto di self-publishing e di editoria non a pagamento.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.