Il ruggito

Alissa è seduta in mezzo al buio del palco, il capo inclinato in avanti, in un silenzio intonso e tenebroso. È sola, in quel locale, eppure da qualche parte, in lontananza, giunge una melodia, un incipit lento di archi, sommesso, timido. I capelli azzurri oscillano lentamente, pigri; celano il viso in un oceano calmo e…

L’Eretico

L’Eretico è seduto di fronte allo specchio, tira un lungo sospiro, in un misto di fatica e sollievo, mentre fissa negli occhi il suo riflesso. Il pallore bianco, cadaverico, le orbite cerchiate, il cappuccio ancora calato in testa; lo butta indietro, mostrando i capelli corti, decisamente non “metal”. Ormai, il mito del metallaro dalla lunga…

La falena nella fiamma

James è seduto in camerino. Fissa un punto indefinito di fronte a lui; le mani giunte, gli indici sfiorano le labbra. Il torso leggermente piegato in avanti tradisce un nervosismo che non può essere cancellato neppure da anni di esperienza e successo planetario. È una leggenda, eppure al pensiero di salire sul palco si emoziona…

10

David si alza dalla poltrona di pelle; gesti lenti, colmi della consueta flemma ed eleganza che lo hanno sempre accompagnato. Si guarda allo specchio: il tre pezzi bianco, il nodo della cravatta impeccabile. Il Sottile Duca Bianco si riflette nel cristallo, sigaretta tra le labbra, sfuma e lascia posto prima a Ziggy Stardust, poi ad…

Io Sono Tenebra

Mi chiamo Brian Warner, ma il mondo mi conosce come Marilyn Manson, un nome d’arte che cade anche sulle labbra di chi di me non sa nulla, e che mi disprezza a prescindere. Cantanti che parlano di amore, sentimenti puri e luminosi, scrivono canzoni sull’onda di tutto questo: dipingono paesaggi idilliaci, perfetti e irreali. Io…