La Bruciata – parte 5 (epilogo)

Capitolo precedente 4 Il nero sfuma, cedendo il passo a luce e forme sfocate, i cui contorni prendono maggior nitidezza lentamente. Sei vivo, sei in camera tua, a terra, accanto al letto, nudo e dolorante. La schiena ti brucia da impazzire, così come il pube, la bocca, le braccia. La stanza da letto è integra,…

La Bruciata – parte 4

Capitolo precedente 3 La sensazione di bruciore sulle gambe non accenna a diminuire mentre torni a casa, fradicio e tremante. Appena entrato nel tuo appartamento, ti butti sotto la doccia, lasciando che il getto rovente ti mondi dalla paura che si è fatta strada nelle tue ossa. Avverti il pulsare convulso delle ferite che rechi…

La Bruciata – parte 3

Capitolo precedente 2 “Sanzioni più aspre per chi brucia le stoppie”, recita il titolo in prima pagina di un giornale locale. Lo leggi seduto al tavolino di una caffetteria nel centro di Vercelli, mentre fuori piove timidamente, quel tanto sufficiente a far fuggire le poche persone girovaganti tra le bancarelle del mercato. Ti soffermi a…

La Bruciata – parte 2

Capitolo precedente 1 Nella campagna, la notte, quando tutti dormono, il silenzio diviene quasi irreale. Arriva un momento in cui anche gli animali riposano, e le bestie notturne si fermano, rimangono immobili, silenziose, in ascolto di quel muto concerto. Percepiscono qualcosa che va ben oltre il suono: una presenza impalpabile, eppure concreta. La nebbia, che…

La Bruciata

Prologo L’autunno allestisce paesaggi che paiono finti, disegnati, realizzati con tecniche pittoriche miste, specialmente nelle campagne piemontesi. I campi, ormai quasi interamente spogliati dei loro frutti, sono enormi distese di erba gialla; brillano dell’oro, sotto la fredda ma splendente luce ottobrina, che sfugge dalle bigie lenzuola di nubi drappeggianti il cielo dell’alta padana. Lenzuola che…

La luna è crollata – parte 3

Terza e ultima parte del racconto scaturito dall’incipit di Briciolanellatte Buona lettura. Il sole splendeva con un’allegria verso cui si scopriva insensibile, la mente assorbita dal tentativo di accalappiare un pensiero sfuggente, i cui contorni si delineavano appena, al punto da farlo piombare in una forsennata ricerca, acuita dalla frustrazione di non ricordare. Seduto sul molo, si…

La luna è crollata – parte 2

Seconda parte del racconto scaturito dall’incipit di Briciolanellatte Buona lettura.   Corse a perdifiato per diversi minuti, svoltando in un vicolo che saliva lungo una scalinata stretta e ripida. Le antiche palazzine si affrontavano così vicine che parevano baciarsi con le imposte: legnose labbra screpolate dal tempo e dalla salsedine. Case che si tenevano per…

La luna è crollata – parte 1 (o la prosecuzione di una storia)

Un incipit, talvolta, è molto più di quanto si possa avere a disposizione, soprattutto quando si tratta di raccontare. In questo caso, il sito Briciolanellatte mi ha offerto questa possibilità, iniziando un racconto la cui conclusione è aperta a finali alternativi, nonché alla proposta verso il lettore di redigere un finale di proprio pugno (qui…

Sogni

Dormire continuava a rivelarsi una missione ardua, con il consueto copione di risvegli traumatici ormai recitato a menadito. Se nelle prime volte gli incubi svanivano nell’oblio al mio risveglio, con il tempo essi presero a permeare nella mia memoria, talvolta accompagnandomi durante il giorno. Non appena chiudevo gli occhi, ecco tornare le immagini inquietanti che…

Preludio

Il sole delle 18:00 splendeva nell’epilogo pomeridiano di quel giugno che, seppur pigramente, aveva preso a scaldare, eppure quella luce aveva qualcosa di innaturale, una tonalità di giallo carica di severa solennità, acuita dalle ombre, insolitamente lunghe anche per quell’orario. Sembrava il sole di un’apocalisse splendente, che, in vece di biblici diluvi, di terremoti, di…

Il Tempo

Era un uomo anziano, ormai piegato dagli anni e vessato dalle amarezze. Viveva solo, di sua volontà, giacché s’era disfatto di amicizie rette sulla convenienza e sulla pigrizia, di amori fittizi che fiorivano a stento su fragili terreni infestati da menzogne. Infine, aveva allontanato tutti, vinto dal livore che così tanto detestava nel prossimo e…

La strega del bosco di pioppi

Nelle innumerevoli storie e leggende di streghe, ci si premura sempre di raccontarne ogni dettaglio, compreso, ovviamente, nominarne il luogo preciso in cui si ritiene ch’essa viva. In questo caso, tuttavia, sarà mia cortesia non svelarvi né il nome del luogo, né la sua esatta ubicazione, e questo, badate bene, è nel vostro stesso interesse….

Black Mirror

Viaggiava in auto, avvolto dalle nebbie. Il pomeriggio era nel pieno della sua vita: quell’apice che precede il declino nel crepuscolo. Il sole, tuttavia, si negava agli occhi, vestendosi di foschia. La coltre novembrina abbracciava l’automobile con soffice delicatezza; pigramente, la colorava del medesimo grigio di cui l’ambiente era tinto, e accarezzava la vernice metallizzata…