Biblioteca fantasma: “Il Maestro e Margherita”, di Michail Bulgakov

Quello di cui mi accingo a parlare è un autentico esempio di letteratura; un’opera che tutti, in particolare chi aspiri a scrivere, dovrebbero leggere almeno una volta. “Il Maestro e Margherita”, di Michail Bulgakov, è un capolavoro sia sotto l’aspetto della trama che nella sua esposizione: una narrazione che scorre fluidamente tanto nei momenti più … Continua a leggere Biblioteca fantasma: “Il Maestro e Margherita”, di Michail Bulgakov

Biblioteca Fantasma: “La città delle streghe”, di Luca Buggio

Ambientare un romanzo in epoche storiche ben definite è un’impresa sempre ardua e meritevole di lodi, qualora sia realizzata con successo. È il caso di “La città delle streghe”, romanzo di Luca Buggio, edito da La Corte e dalla collocazione di genere forse non semplice, per via delle buone commistioni che lo caratterizzano. L’autore, difatti, … Continua a leggere Biblioteca Fantasma: “La città delle streghe”, di Luca Buggio

Biblioteca fantasma: “Il Vij”, di Nikolaj Gògol

La letteratura russa consta indubbiamente di solenni capolavori che meriterebbero maggior spazio, anziché finire per essere inevitabilmente dimenticati dai più. È quanto succede anche a “Il Vij”, opera splendida di Nikolàj Gògol che, dopo le pubblicazioni anni ’80 e ’90 di Sellerio e BUR (ormai fuori catalogo), latita nelle librerie, e la cui reperibilità è … Continua a leggere Biblioteca fantasma: “Il Vij”, di Nikolaj Gògol

Biblioteca fantasma: “Carnacki, Il Cacciatore di Fantasmi”, di William Hope Hodgson

Quelle dell’investigatore del paranormale Carnacki sono forse tra le più interessanti produzioni letterarie di genere disponibili, e s’inseriscono senza sforzi nelle fila dei grandi classici di orrore gotico, al pari delle opere di Lovecraft e di Poe. E proprio Lovecraft ne esprimeva un certo apprezzamento, tant’è che si notano molteplici similitudini stilistiche, sia per quanto … Continua a leggere Biblioteca fantasma: “Carnacki, Il Cacciatore di Fantasmi”, di William Hope Hodgson

Sogni

Dormire continuava a rivelarsi una missione ardua, con il consueto copione di risvegli traumatici ormai recitato a menadito. Se nelle prime volte gli incubi svanivano nell’oblio al mio risveglio, con il tempo essi presero a permeare nella mia memoria, talvolta accompagnandomi durante il giorno. Non appena chiudevo gli occhi, ecco tornare le immagini inquietanti che … Continua a leggere Sogni